28 settembre 2015 lucatacconi

SONY DSC-RX10 – La Migliore Fotocamera Bridge per Fare Video Professionali?

La Sony DSC-RX10 può essere considerata la migliore fotocamera entry-level per le riprese video? Io penso di sì, forse!
Quando ci si appresta a scegliere la prima fotocamera “seria”, che non sia però troppo impegnativa nel prezzo e risulti pratica in diversi usi, quindi sia per foto che video,  la ricerca può risultare difficile. Le preferenze sui vari modelli possono essere molto diverse e chi si occupa di riprese giornalistiche necessita di una fotocamera diversa rispetto a chi deve girare spot pubblicitari.

Può una fotocamera bridge come la Sony DSC-RX10 essere davvero la “migliore” macchina per chi vuole cominciare a fare video professionali?

La risposta è legata all’uso personale che se ne vuole fare, di certo troviamo molti pregi e anche difetti, ma in questo corpo macchina troviamo un sacco di funzioni che mancano in altre fotocamere della stessa fascia di prezzo o anche più costose.

Vediamo brevemente i principali PRO e CONTRO che ho trovato con la Sony RX10

PRO

  1. Video nitidi e dettagliati
  2. Poco effetto aliasing e moiré
  3. Presenza di un anello meccanico per apertura diaframma
  4. Apertura di F/2.8
  5. Obiettivo grandangolare, teleobiettivo e macro tutto in uno
  6. Macro notevoli
  7. Stabilizzatore di immagine Steady Shot
  8. Efficace autofocus continuo in modalità video
  9. Filtro densità neutra integrato
  10. Mirino elettronico di qualità
  11. Registra video di 30 minuti continui
  12. Registra video a 60fps 1080p per bellissimi effetti slow motion
  13. Funzioni pulsanti personalizzabili
  14. Controlli manuali
  15. Alta qualità di registrazione audio con microfono integrato
  16. Presente jack cuffia per monitorare audio in pressa diretta

rx10-zoom

CONTRO

  1. Lo schermo è articolato ma è limitato nei movimenti
  2. Profondità di campo lunga, si sente la mancanza di un sensore DX/FX
  3. Velocità dello zoom motorizzato non molto reattiva
  4. necessita di riavviarsi ogni volta che si salta tra le modalità PAL a NTSC
  5. Ogni volta che si formatta la scheda SD la camera deve riscrivere il database impiegando circa 30 secondi

 

Mi piace avere il controllo completo delle impostazioni di messa a fuoco che di solito gestisco manualmente. L’ultima volta che ho usato la messa a fuoco automatica è stato nel 2009 con una videocamera HDV. Dal momento che la RX10 ha la messa a fuoco automatica continua in modalità video, l’ho voluta provare e il risultato mi ha impressionato per le prestazioni generali. Avere la messa a fuoco istantanea tipica delle videocamere dedicate è davvero utile per girare documentari o video “on the go” dove si rirpendono scene di vita reale che non è possibile fare ripetere come su un set costruito ad hoc.

rx10-focus-assist

Naturalmente, autofocus a parte, gli artefatti a blocchi tipici del digitale sono visibili, ma quando si confrontano quelle imperfezioni visibili anche su corpi macchina DSLR di Canon e Nikon nel range dei 1.000-1.500 € e oltre, la qualità d’immagine di questa “piccola” Sony sembra essere ancora la migliore, soprattutto confrontando la sua nitidezza e dettaglio.

La RX10 non è un mostro di prestazioni nelle situazioni di scarsa illuminazione, quindi si dovrebbe rimanere sempre sotto i 3200 ISO, altrimenti il video può diventare troppo rumoroso per essere realmente utilizzato per video di alta qualità.

Ho girato un paio di interviste con valori ISO tra 1600 e 3200 e con una buona illuminazione il rumore dell’immagine non era così visibile come durante le riprese in ambienti bui.
Questa fotocamera è davvero ideale per le riprese video delle occasioni in famiglia, video delle feste di compleanno e simili grazie alla convincente messa a fuoco automatica, ma si presta anche come semplice strumento foto/video per viaggiare grazie alla forma compatta e al fatto che non c’è bisogno di portarsi dietro un pesante corredo di lenti di diverse focali: l’obiettivo stabilizzato integrato copre tutte le focali di cui si può avere bisogno nel 99% dei casi.
Se già da queste mie impressioni capite che la Sony  RX10 non è abbastanza per voi, perché avete bisogno di una macchina per lavori professionali, magari capace di registrare video anche in 4K o UHD, la nuova Panasonic GH4 e GH4II o Sony A7s o A7SII sono due modelli che potreste prendere in considerazione.

Tagged: